Regolamento UE 2016/679 e l’adeguamento richiesto alle imprese private

Il Regolamento UE 2016/679 (General Data Protection Regulation o GDPR) si propone di armonizzare le previsioni in materia di privacy a livello europeo, abrogando la direttiva 95/46/CEE, recepita nel nostro ordinamento dal d.lgs. 196/2003 (Codice della Privacy). Il Regolamento, che è immediatamente applicabile in ogni Stato dell’Unione Europea, apporta grandi novità sul piano della tutela dei diritti della persona, tutela che viene largamente ampliata in ragione del valore economico che attualmente questi dati hanno assunto. Ciò che cambia per le imprese è che, se da un lato, il Regolamento prevede strumenti per responsabilizzare maggiormente i titolari del trattamento, dall’altro, stabilisce significative semplificazioni.

Download

Client Alert – Litigation & Restructuring – La riforma fallimentare

La legge 19 ottobre 2017, n. 155 contenente la delega per la riforma delle procedure concorsuali, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre 2017 ed entrerà in vigore il 14 novembre 2017 (di seguito “Legge Delega”). Il Governo avrà 12 mesi, dall’entrata in vigore, per recepire i principi che confermano il definitivo abbandono della concezione meramente liquidatoria dell’originario impianto normativo concorsuale. Secondo le prime dichiarazioni ministeriali, i decreti legislativi potrebbero essere emanati già prima di dicembre. La riforma è, in primo luogo, ispirata a prevenire la crisi ovvero a disciplinare rimedi che si esprimono in favore della continuità aziendale e, in caso di insolvenza, ad accelerare la procedura di liquidazione giudiziale, semplificando i riti e riducendone sia la tempistica sia i costi, al fine di preservare l’attivo patrimoniale. Di seguito, in allegato, i principi generali della riforma ed i tratti delle principali modifiche agli istituti concorsuali relativi alla crisi ed insolvenza dell’impresa svolta in forma societaria (tra parentesi gli articoli di riferimento della Legge Delega). 

Download